top of page

Ciao a tutti, mi presento: sono Roberta, sono nata a Cagliari nel 1990, sono appassionata di recitazione e dizione sin da bambina!

Mi son laureata a Ferrara nel 2011 in Comunicazione Pubblica della Cultura e delle Arti con il massimo dei voti.

Poi sono partita alla volta di Bologna e ho conseguito il diploma professionale come Attrice di Prosa alla scuola di teatro Galante Garrone.

In seguito mi sono perfezionata con diversi master e workshop, dall'Odin Theatre di Eugenio Barba in Danimarca al centro teatrale Santa Cristina di Luca Ronconi a Gubbio.
 

Dal 2014 ha così avuto inizio così la mia carriera nel mondo dello spettacolo come attrice e presentatrice, speaker radiofonica e performer di Burlesque, assistente alla regia e comica di avanspettacolo.

Ho lavorato in teatro con registi del calibro di Massimo Popolizio (Ragazzi di Vita, spettacolo vincitore del premio Ubu 2017 per la Migliore Regia), Valter Malosti e Jacopo Gassmann.

Ho avuto la fortuna di recitare accanto ad attori celebri come Sabrina Impacciatore, Lino Guanciale e Miriam Leone.


Dal 2018 vivo stabilmente a Milano dove ho iniziato a lavorare anche in TV e pubblicità, comparendo in reti come Sky e Mediaset e soprattutto...

ho messo su  il mio progetto personale, a cui tengo moltissimo: Improvvisamente Teatro, una Scuola di Arti Sceniche Applicate in cui insegno recitazione teatrale e cinematografica, dizione e comunicazione basandomi su un metodo unico e creativo, frutto di una appassionata ricerca personale.

Come formatrice appassionata di Comunicazione Efficace inoltre seguo i professionisti e le aziende che vogliono realizzare i loro più importanti obiettivi lavorativi, elaborando percorsi unici e mirati di Public Speaking.
Ho ampliato le mie skills prendendo lezioni di Burlesque dalla maestre Claudia Rota e Milena Bisacco e di vocalità con la vocal coach Eleonora Bruni...ma siccome non si finisce mai di imparare, tuttora studio e proseguo nella mia crescita come artista e come persona, attualmente mettendomi alla prova con la danza jazz!


Perché "la cosa più pericolosa che si può fare è rimanere immobili"

bottom of page